Comunicazione 730-4: scadenza 7 marzo per indicare la ricezione dei dati

Comunicazione 730-4: scadenza 7 marzo per indicare la ricezione dei dati

Scritto da Elena Greco il 7 marzo 2019

Comunicazione 730-4, scadenza 7 marzo per indicare le modalità di ricezione dei dati. Termine ultimo per i sostituti di imposte che devono presentare il quadro CT della Certificazione Unica.

Comunicazione 730-4, scadenza fissata al 7 marzo per indicare le modalità di ricezione dei dati. Si tratta del termine ultimo per i sostituti di imposte che devono presentare il quadro CT della Certificazione Unica.

La trasmissione dei dati contenuti nel quadro sono necessarie per ricevere i risultati contabili delle dichiarazioni dei propri amministrati e deve essere presentato dai sostituti d’imposta solo se la comunicazione è effettuata per la prima volta.

Il termine ultimo per farlo scade in questo primo giovedì di marzo, proprio come per i dati della Certificazione Unica che riguardano i dipendenti.

Comunicazione 730-4: scadenza 7 marzo per indicare le modalità di ricezione dei dati

Il quadro CT della Certificazione Unica è utile per indicare le modalità di ricezione dei dati relativi ai modelli 730-4 dei propri dipendenti, che l’Agenzia delle Entrate fornisce. Il modello, disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate, deve essere inviato in via telematica.

Nel flusso 730-4, i dati che riguardano le dichiarazioni presentate con modello 730 via web e quelli inviati direttamente da sostituti d’imposta, CAF e professionisti vengono, a loro volta, inviati dall’Agenzia delle Entrate al datore di lavoro.

I sostituti d’imposta, dopo aver ricevuto i risultati contabili effettuano i conguagli sulle retribuzioni.

Le categorie di contribuenti potenzialmente interessate dalla scadenza del 7 marzo che riguarda la Comunicazione 730-4 sono le seguenti:

  • Imprenditori artigiani e commercianti, agenti e rappresentanti di commercio, ecc.;
  • Lavoratori autonomi, professionisti titolari di partita Iva iscritti o non iscritti in albi professionali;
  • Società di persone, società semplici, Snc, Sas, Studi Associati;
  • Società di capitali ed enti commerciali, SpA, Srl, Soc. Cooperative, Sapa, Enti pubblici e privati diversi dalle società;
  • Istituti di credito, Sim, altri intermediari finanziari, società fiduciarie;
  • Enti che non svolgono attività commerciali;
  • Organi e amministrazioni dello Stato.