Modello 730/2019: bozza e istruzioni in vista della scadenza del 23 luglio

Modello 730/2019: bozza e istruzioni in vista della scadenza del 23 luglio

Scritto da Elena Greco il 11 gennaio 2019

Modello 730/2019: bozza e istruzioni in vista della scadenza per la dichiarazione dei redditi, prevista per il 23 luglio e anticipata all’8 solo se effettuata tramite sostituto d’imposta.

Modello 730/2019: l’Agenzia delle Entrate pubblica la bozza e le istruzioni in vista della scadenza per la dichiarazione dei redditi, prevista per il 23 luglio e anticipata al 7 solo se effettuata tramite sostituto d’imposta.

Il modello, nella sua versione provvisoria, riporta gli elementi di novità sulle detrazioni e deduzioni previste. Bonus Irpef per gli abbonamenti del trasporto pubblico e bonus casa sono solo degli esempi.

Bozza Modello 730/2019
Scarica la bozza del Modello 730/2019 pubblicato dall’Agenzia delle Entrate il 3 gennaio 2019.

Modello 730/2019: bozza e istruzioni in vista della scadenza del 23 luglio

Il 15 aprile 2019 sarà messo a disposizione il modello 730 precompilato e restano confermate le seguenti scadenze per presentare la dichiarazione dei redditi:

  • 23 luglio;
  • 8 luglio nel caso di trasmissione dei dati tramite il sostituto d’imposta.

L’Agenzia delle Entrate ha avviato la macchina necessaria per la dichiarazione dei redditi e il 3 gennaio ha pubblicato l’impianto provvisorio del Modello 730/2019 necessario per trasmettere i dati relativi al 2018.

La bozza è accompagnata dalle istruzioni utili per orientarsi tra le voci vecchie e nuove del modello. E infatti, nel documento, è possibile passare a rassegna le principali modifiche introdotte.

Istruzioni Modello 730/2019
Scarica le istruzioni per la compilazione del modello 730/2019 pubblicato come bozza il 3 gennaio 2019.

Modello 730/2019, bozza e istruzioni: le novità del 2019

Leggendo le istruzioni per la compilazione del modello 730/2019, si ha una panoramica in merito alle novità sulle detrazioni e deduzioni previste. Trasporti, strumenti didattici e lavori in casa permettono di beneficiare di specifiche agevolazioni.

In particolare la bozza del Modello 730/2019 contiene riferimenti a:

  • bonus trasporti: consente alle famiglie di ottenere un rimborso del 19% della spesa sostenuta per gli abbonamenti al trasporto pubblico e può arrivare fino a un massimo di 250 euro;
  • bonus per gli studenti con DSA: dà diritto a una detrazione del 19% sulle spese sostenute dal 1° gennaio 2018 per l’acquisto di strumenti didattici o sussidi tecnici ed informatici che facilitano lo studio.
  • bonus verde: detrazione del 19% fino a 5.000 euro di spesa per i lavori di ristrutturazione effettuati su giardini e terrazzi di abitazioni private e condomini;
  • ecobonus e sismabonus unificati: per i condomini che si trovano in zone ad alto rischio sismico prevista una detrazione fino all’85% della spesa sostenuta.
  • assicurazioni: sarà possibile portare detrarre il 19% dei premi per assicurazioni aventi ad oggetto il rischio di eventi calamitosi su immobili ad uso abitativo.

Argomenti correlati:

Agenzia delle Entrate