Scadenza adempimenti periodici: il 17 giugno versamento Irpef, IVA e INPS

Scritto da Elena Greco il 17 giugno 2019

Scadenza adempimenti periodici: entro il 17 giugno tantissimi contribuenti devono procedere al versamento di Irpef, IVA e INPS. Le istruzioni per il pagamento in una tabella riepilogativa.

Scadenza adempimenti periodici: il 17 giugno versamento Irpef, IVA e INPS

Scadenza adempimenti periodici: entro il 17 giugno un gran numero di contribuenti deve provvedere al versamento di Irpef, IVA e INPS per il mese di maggio 2019. Il triplice appuntamento col Fisco, come di consueto, è all’inizio della seconda metà del mese.

La stessa data, a giugno, coincide anche con altri impegni per i contribuenti:

Scadenza adempimenti periodici: il 17 giugno versamento Irpef, IVA e INPS

Entro la scadenza del 17 giugno, i contribuenti devono rispettare la scadenza fissa della liquidazione e del versamento IVA relativo al mese precedente. Le categorie potenzialmente interessate sono le seguenti:

  • Imprenditori artigiani e commercianti, agenti e rappresentanti di commercio, ecc.;
  • Lavoratori autonomi, professionisti titolari di partita Iva iscritti o non iscritti in albi professionali;
  • Società di persone, società semplici, Snc, Sas, Studi Associati;
  • Società di capitali ed enti commerciali, SpA, Srl, Soc. Cooperative, Sapa, Enti pubblici e privati diversi dalle società;
  • Istituti di credito, Sim, altri intermediari finanziari, società fiduciarie.

Sempre entro la stessa data è necessario procedere al pagamento dei contributi INPS e dell’Irpef, che attiene al ruolo di sostituto d’imposta del contribuente e riguarda le ritenute alla fonte operate su:

  • redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese precedente. Oltre alle ritenute il sostituto d’imposta deve versare anche le addizionali comunali e regionali;
  • redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente, provvigioni per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rappresentanza corrisposte nel mese precedente.

Per mettersi in regola con gli adempimenti periodici, i soggetti obbligati devono servirsi del modello F24 con modalità telematiche o affidarsi a un intermediario abilitato.

Scadenza adempimenti periodici: il 17 giugno: uno schema di istruzioni per il versamento

In una tabella riassuntiva le modalità per procedere al versamento e i codici tributo di riferimento.

AdempimentoPeriodo di riferimentoModalitàCodici di riferimento
Versamento Irpef relativo alle ritenute alla fonte a titolo d’acconto effettuate dai sostituti d’imposta sui redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese precedente comprensivo di addizionali comunali e regionali e sui redditi da lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente, provvigioni per rapporti di commissione, di agenzia, di mediazione e di rappresentanza corrisposte nel mese precedente maggio 2019 Modello F24 Codice tributo 1040 con competenza 05/2019
Contributi Inps dovuti dal datore di lavoro sulle retribuzioni corrisposte maggio 2019 Modello F24 (è possibile utilizzare lo stesso del versamento Irpef) -
Versamento IVA per i contribuenti con liquidazione mensile maggio 2019 Modello F24 Codice tributo 6005 da indicare nella sezione Erario

Argomenti correlati:

Agenzia delle Entrate