Agevolazioni fiscali Enti non-profit: il 20 settembre è il termine ultimo per presentare domanda

Agevolazioni fiscali Enti non-profit: il 20 settembre è il termine ultimo per presentare domanda

Scritto da Guendalina Grossi il 20 settembre 2018

Gli Enti non profit che organizzano eventi culturali hanno tempo fino al 20 settembre 2018 per presentare domanda al fine di usufruire dei benefici fiscali.

Le associazioni senza fini di lucro che realizzano o partecipano a manifestazioni di particolare interesse storico, artistico e culturale, legate agli usi e alle tradizioni delle comunità locali, hanno tempo fino al 20 settembre 2018 per presentare domanda per usufruire dei benefici fiscali.

La Legge finanziaria 2007 ha consentito di ricevere agevolazioni fiscali alle associazioni senza fini di lucro che realizzano o partecipano a manifestazioni di particolare interesse storico, artistico e culturale, legate agli usi e alle tradizioni delle comunità locali.

Vediamo come presentare domanda in vista della scadenza del 20 settembre 2018.

Agevolazioni fiscali Enti non-profit: la scadenza per presentare domanda è stata fissata al 20 settembre

Entro il 20 settembre 2018 gli enti non-profit che realizzano o partecipano a manifestazioni di particolare interesse storico, artistico e culturale, legate agli usi e alle tradizioni delle comunità locali dovranno presentare domanda per usufruire dei benefici fiscali.

La Legge finanziaria 2007 ha stabilito infatti che le associazioni senza fini di lucro che organizzano eventi culturali possano beneficiare di alcune agevolazioni fiscali tra cui:

  • esenzione dall’Ires
  • le persone fisiche incaricate di gestirne le attività connesse alle finalità istituzionali non assumono la qualifica di sostituti d’imposta
  • le prestazioni gratuite e le donazioni eseguite da persone fisiche in loro favore hanno, ai fini delle imposte sui redditi, carattere di liberalità.

Come presentare domanda?

La presentazione della domanda deve essere effettuata telematicamente direttamente da parte delle associazioni interessate oppure tramite gli intermediari abilitati, utilizzando il prodotto telematico IstanzaBenefici_Associazioni reso disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Si ricorda che oltre ai dati relativi al periodo d’imposta per il quale si intende richiedere l’ammissione ai benefici, la denominazione risultante dall’atto costitutivo, i dati relativi alla sede legale che devono essere riportati con riferimento al momento di presentazione del modello, indicando l’indirizzo completo della sede legale, amministrativa, o in mancanza di questa, della sede effettiva.

La domanda dovrà essere prodotta rilasciando, a pena di inammissibilità, una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, sottoscritta dal legale rappresentante dell’associazione, per attestare la sussistenza dei requisiti e dei dati richiesti

Argomenti correlati:

Agenzia delle Entrate