Proroga scadenza spesometro II semestre 2018: rinviato l'invio al 30 aprile 2019

Proroga scadenza spesometro II semestre 2018: rinviato l’invio al 30 aprile 2019

Scritto da Guendalina Grossi il 27 febbraio 2019

Slitta al 30 aprile 2019 la scadenza per lo spesometro relativo al II semestre 2018.

Scadenza spesometro II semestre 2018: è stato rinviato al 30 aprile 2019 il termine ultimo per l’invio dei dati delle fatture emesse e ricevute.

Ad annunciarlo è stato il sottosegretario all’economia, Massimo Bitonci, al termine di un tavolo tecnico per superare “le criticità relative alla concomitanza delle scadenze fiscali, come lamentato in questi giorni da molti operatori del settore.”

Nonostante l’annuncio del sottosegretario al MEF, non è stato ancora pubblicato il DPCM che dovrebbe rendere ufficiale lo slittamento di due mesi della scadenza dello spesometro.

La decisione di posticipare ad Aprile la scadenza dello spesometro e quella dell’esterometro, è stata presa al fine di alleggerire il calendario degli adempimenti previsti per il 28 febbraio 2019.

Proroga scadenza spesometro II semestre 2018: scadenza rinviata al 30 aprile 2019

La scadenza per l’invio dei dati delle fatture emesse e ricevute relative al secondo semestre 2018 era stata inizialmente fissata al 28 febbraio 2019.

Qualche giorno fa però, il sottosegretario al MEF Massimo Bitonci, ha annunciato che il termine per l’invio dello spesometro, come quello per l’esterometro, è stato nprorogato al 30 aprile 2019.

La decisione del MEF è arrivata in seguito alle richieste avanzate dalle due principali sigle sindacali dei commercialisti, ovvero l’ANC e l’ADC, e dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili che qualche giorno fa aveva inviato una lettera al Ministero dell’Economia e all’Agenzia delle Entrate per richiedere la proroga dell’adempimento viste le numerose scadenze previste per il mese di febbraio.

Proroga spesometro II semestre 2018: si attende ancora il decreto ufficiale

Nonostante il sottosegretario al MEF, Massimo Bitonci, abbia annunciato qualche giorno fa il rinvio al 30 aprile 2019 della scadenza per lo spesometro e per l’esterometro non è ancora stato pubblicato il DCPM che contiene la proroga ufficiale.

Proprio per questo motivo le sigle sindacali dei commercialisti, l’ANC e l’ADC, hanno deciso di avviare la procedura formale per lo sciopero di categoria.

Sembra, infatti, assurdo che a due giorni dalla data di scadenza, non sia ancora stato pubblicato il decreto che formalizzi la proroga.

In ogni caso, in attesa di novità, la data di scadenza ufficiale per lo spesometro rimane fissata al 28 febbraio 2019, fino a quando non verrà pubblicato il decreto che ufficializza la proroga.