Contributi INPS colf e badanti, scadenza il 10 ottobre per il terzo trimestre 2022

Scritto da Francesco Rodorigo il 7 ottobre 2022

Contributi colf e badanti, i datori di lavoro dovranno procedere al versamento relativo al terzo trimestre dell’anno entro la scadenza il 10 ottobre 2022. L’importo è indicato negli Avvisi di pagamento. Il versamento può essere effettuato tramite il portale pagamenti INPS o istituti aderenti al circuito PagoPA e CBILL.

Contributi INPS colf e badanti, scadenza il 10 ottobre per il terzo trimestre 2022

I contributi per i lavoratori domestici, come colf e badanti, relativi al terzo trimestre dell’anno, devono essere versati dai datori di lavoro entro la scadenza del 10 ottobre 2022.

L’importo dovuto viene calcolato sulla base della paga oraria effettiva comunicata all’INPS e sulle aliquote di riferimento ed è indicato negli avvisi di pagamento PagoPA inviati dall’Istituto oppure all’interno della nuova funzionalità dell’APP IO.

Il pagamento dovrà essere effettuato online oppure servendosi di banche, uffici postali e altri istituti di pagamento aderenti al circuito PagoPA.

Contributi INPS colf e badanti la scadenza del 10 ottobre 2022, modalità di pagamento

I datori di lavoro domestico devono versare all’INPS i contributi relativi al terzo trimestre entro la scadenza del 10 ottobre 2022.

Si tratta della contribuzione relativa ai mesi di luglio, agosto e settembre 2022.

Gli avvisi di pagamento PagoPA sono inviati direttamente dall’INPS e contengono l’importo calcolato in base alle aliquote di riferimento e a diversi altri fattori:

  • retribuzione oraria;
  • numero delle ore contrattuali dichiarate;
  • CUAF, Cassa Unica Assegni Familiari;
  • tipologia del contratto di lavoro.

Gli importi dovuti sono consultabili anche all’interno della nuova funzionalità sull’APP IO.

I datori di lavoro domestico possono procedere al versamento dei contributi entro il 10 ottobre 2022 attraverso le seguenti modalità:

  • online, sul Portale dei Pagamenti INPS utilizzando una carta di credito, di debito, prepagata o con addebito sul conto corrente;
  • online, tramite APP IO;
  • presso banche, poste e altri Prestatori di Servizi di Pagamento che aderiscono al circuito PagoPA, utilizzando il codice avviso di pagamento, il QR Code o il dataMatrix presenti sull’Avviso.

Inoltre, è possibile pagare tramite CBILL, presso le banche aderenti, utilizzando il Codice Interbancario AAQV6.

Dal 2022 non è più possibile pagare tramite bollettino MAV (Mediante Avviso) né utilizzare il sistema di pagamento online della convenzione Reti Amiche, la quale è stata sostituita da PagoPA.

Argomenti correlati:

Inps