Regime forfettario e contributi INPS ridotti: scadenze e chiarimenti

Scritto da Elena Greco il 21 gennaio 2019

Regime forfettario e contributi INPS ridotti: scadenza il 28 febbraio 2019 per la comunicazione di perdita dei requisiti. Dettagli e chiarimenti nel messaggio numero 15 del 2019.

Regime forfettario e contributi INPS ridotti: scadenze e chiarimenti

Regime forfettario e contributi INPS ridotti: l’Istituto ha fissato la scadenza per la comunicazione di perdita dei requisiti al 28 febbraio 2019. Dettagli e chiarimenti nel messaggio numero 15 del 2019.

Il regime dei contributi INPS ridotti del 35% per i forfettari non ha più effetto dall’anno successivo a quello nel quale sono venuti meno i requisiti previsti per l’accesso, come previsto dalla legge 190/2014 modificata dalla Legge 208/2015 (comma 82 dell’articolo 1).

Regime forfettario e contributi INPS ridotti: scadenza 28 febbraio per la perdita dei requisiti

Chi perde i requisiti per accedere al regime agevolato o sceglie di abbandonarlo deve comunicarlo all’INPS entro il 28 febbraio 2019, come si legge nel messaggio numero 15 pubblicato il 3 gennaio 2019.

Il regime contributivo agevolato per i titolari di partita IVA in regime forfettario, infatti, dà diritto alla riduzione del 35% dei contributi da versare. Si tratta di un’agevolazione valida solo per i contribuenti iscritti alla gestione INPS artigiani e commercianti e non per quelli iscritti alla gestione separata professionisti senza cassa.

Nel messaggio l’Istituto stabilisce la data della scadenza per la comunicazione di perdita dei requisiti e argomenta con queste parole:

“Si è rilevato che spesso i contribuenti non sono in grado di stabilire, entro il 31 dicembre di ciascun anno, l’eventuale perdita dei requisiti intervenuta nel corso dell’anno medesimo, la quale comporta l’uscita dal regime fiscale a decorrere dal 1° gennaio dell’anno successivo”.

Messaggio INPS numero 15 del 3 gennaio 2019
Gestione previdenziale degli artigiani e degli esercenti attività commerciale. Regime contributivo agevolato ai sensi della legge 23 dicembre 2014, n. 190, come modificata alla legge 28 dicembre 2015, n. 208.

Regime forfettario 2019, contributi INPS ridotti e perdita di requisiti: l’Istituto fa il punto

Il messaggio INPS fa chiarezza su alcuni punti importanti per i contribuenti che rientrano nel regime forfettario e accedono alle agevolazioni contributive.

In particolare si sofferma sugli aspetti che seguono:

  • Nuova data per la comunicazione di perdita dei requisiti: la data entro la quale comunicare all’INPS la fuoriuscita dal regime forfettario e la perdita conseguente del diritto ad usufruire del regime previdenziale agevolato passa dal 31 dicembre al 28 febbraio di ogni anno.
  • Ripristino del regime ordinario: dal 1° gennaio dell’anno successivo alla presentazione della dichiarazione di perdita dei requisiti o della domanda di uscita viene ripristinato il regime ordinario quando vengono meno i requisiti che hanno consentito l’applicazione del beneficio oppure si è scelto di abbandonare il regime agevolato.
  • Comunicazioni dopo il termine: Le comunicazioni che perverranno dopo il 1° marzo di ogni anno determineranno, invece, il ripristino del regime contributivo ordinario con decorrenza 1° gennaio dell’anno successivo.

Inoltre viene specificato che non è necessario inviare una comunicazione ogni anno qualora permangano i requisiti precedentemente previsti.

Argomenti correlati:

Inps