Comunicazione spese ristrutturazioni condominio: scadenza 8 marzo

Comunicazione spese ristrutturazioni condominio: scadenza 8 marzo

Scritto da Elena Greco il 8 marzo 2019

Comunicazione spese ristrutturazioni condominio: la scadenza per gli amministratori di condominio che devono trasmettere i dati è fissata all’8 marzo. L’Agenzia delle Entrate ha prorogato il termine, solitamente stabilito per il 28 febbraio, solo per il 2019.

Comunicazione spese ristrutturazioni condominio, scadenza fissata all’8 marzo per gli amministratori di condominio che devono comunicare i dati relativi alle spese sostenute nel 2018 per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali, e per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo delle parti comuni dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

Solitamente il termine ultimo per la comunicazione delle spese scade il 28 febbraio, solo per il 2019 l’Agenzia delle Entrate ha previsto una proroga con il provvedimento numero 48597 del 2019.

Comunicazione spese ristrutturazioni condominio: scadenza 8 marzo

La comunicazione delle spese di ristrutturazione del condominio, da inviare entro la scadenza dell’8 marzo 2019, rientra tra gli adempimenti necessari per elaborazione della dichiarazione precompilata 2019 e in particolare per l’inserimento delle detrazioni fiscali che derivano dagli oneri.

Gli amministratori di condominio devono inviare i dati relativi alle spese condominiali che danno diritto a detrazione e che sono state sostenute nel 2018:

  • interventi di recupero del patrimonio edilizio;
  • interventi di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali;
  • l’acquisto di mobili finalizzati all’arredo delle parti comuni dell’immobile;
  • l’acquisto di grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo delle parti comuni dell’immobile.

Per le voci elencate, l’amministratore è tenuto a dettagliare i dati delle quote a carico di ciascun condominio.

Comunicazione spese ristrutturazioni condominio, scadenza 8 marzo: come inviare i dati

Per la comunicazione spese di condominio che gli amministratori devono inviare per gli interventi effettuati nel 2018, è necessario seguire le nuove specifiche tecniche approvate con il provvedimento del 6 febbraio 2019.

I nuovi standard sono stati concepiti per consentire di predisporre una dichiarazione precompilata sempre più completa e per recepire le novità normative introdotte dalla legge 205/2017 in materia di interventi agevolabili.

Per procedere alla comunicazione delle spese del condominio bisogna avere a disposizione:

  • i dati del condominio, nominativo dello stabile e codice fiscale, qualora sia presente in Anagrafe Tributaria;
  • i dati dell’amministratore;
  • le fatture emesse dalla ditta che ha effettuato i lavori di ristrutturazione e che attestano il sostenimento della spesa per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, da cui estrapolare i dati da inserire all’interno del file.

La comunicazione deve essere inviata utilizzando il servizio telematico Entratel o Fisconline, in relazione ai requisiti da essi posseduti per la trasmissione telematica delle dichiarazioni, utilizzando i software di controllo e di predisposizione dei file messi a disposizione gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate.

In alternativa ci si può rivolgere a un intermediario abilitato.

Tutte le istruzioni nel documento di guida alla compilazione della comunicazione disponibile sulla pagina dedicata dell’Agenzia delle Entrate.

Agenzia delle Entrate - Comunicazione ristrutturazione edilizia e risparmio energetico su parti comuni condominiali
Scarica le specifiche tecniche 2019 elaborate dall’Agenzia delle Entrate.

Argomenti correlati:

Agenzia delle Entrate