Scadenze fiscali maggio 2019: il calendario degli adempimenti

Scritto da Elena Greco il 3 maggio 2019

Scadenze fiscali maggio 2019: il calendario degli adempimenti che caratterizzano il mese, dall’attivazione della funzione di modifica e invio del modello 730/2019 precompilato alla scadenza delle domande per altri tre strumenti della pace fiscale: tutti gli appuntamenti col Fisco.

Scadenze fiscali maggio 2019: il calendario degli adempimenti

Scadenze fiscali maggio 2019: quali sono le date che caratterizzano il mese? Da cerchiare in rosso sul calendario 5 date da ricordare per un totale di 13 impegni: dall’attivazione della funzione di modifica e invio del modello 730/2019 precompilato, il 2 maggio, alla scadenza delle domande per altri tre strumenti della pace fiscale prevista per il 31 maggio.

Dopo un aprile fittissimo, maggio lascia un attimo di respiro ai contribuenti, ma anche questo mese ci sono alcune date da tenere ben presenti.

Scadenze fiscali maggio 2019: modello 730/2019 in apertura, pace fiscale in chiusura

Oltre agli impegni canonici, a caratterizzare il mese di maggio sono le scadenze di inizio e fine mese.

Dopo che l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile il 15 aprile, per i contribuenti, il 730/2019 precompilato, dal 2 maggio è possibile intervenire sul modello con diverse azioni:

  • accettare e inviare la dichiarazione dei redditi così com’è;
  • procedere alla modifica e integrazione dei dati.

Si tratta di una data particolarmente importante, ad esempio, per tutti coloro che devono inserire dati utili a beneficiare delle detrazioni, che il Fisco ha omesso o non ha inserito in maniera completa.

Particolarmente rilevante è anche l’ultimo giorno del mese: dopo la scadenza di saldo e stralcio e rottamazione ter il 30 aprile, i termini per la presentazione di altri tre strumenti della pace fiscale scadono il 31 maggio:

  • definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti, pagando gli importi dovuti per il perfezionamento della stessa: per ogni controversia tributaria autonoma, ossia relativa al singolo atto impugnato, va presentata all’Agenzia delle Entrate una distinta domanda di definizione, esente dall’imposta di bollo, esclusivamente mediante trasmissione telematica. Per il perfezionamento della definizione agevolata, oltre alla presentazione della domanda, è necessario il pagamento di un importo pari al valore della controversia stabilito ai sensi del comma 2 dell’art. 12 del D.Lgs. 546/1992;
  • definizione agevolata dei Processi Verbali di Constatazione - presentazione dichiarazione integrativa e pagamento degli importi autoliquidati sulla base dei rilievi contenuti nel PVC: presentazione della dichiarazione integrativa relativa sullo specifico periodo d’imposta che intende definire o anche più dichiarazioni nel caso in cui per lo stesso periodo d’imposta sia prevista la presentazione autonoma di una singola dichiarazione per ogni tributo. Per il perfezionamento della definizione agevolata è necessario il versamento delle imposte autoliquidate nelle dichiarazioni presentate e/o il riversamento del credito indebitamente compensato, senza applicazione di sanzioni e interessi;
  • definizione agevolata delle irregolarità formali prevista dall’art. 9 del D.L. n. 119 del 2018: il perfezionamento avviene mediante la rimozione delle irregolarità oppure omissioni e il versamento di 200,00 euro per ciascuno dei periodi d’imposta, a cui si riferiscono le violazioni formali indicate nel modello F24.

Scadenze fiscali maggio 2019: tutti gli appuntamenti col fisco

Se è vero che il mese si apre e si chiude con due appuntamenti extra, l’attivazione degli strumenti online per procedere all’invio e alla modifica del modello 730/2019 e la pace fiscale, è vero anche che non bisogna dimenticare gli impegni fissi con il Fisco.

In una tabella, la sintesi di impegni e date di cui devono tener conto i contribuenti nel mese di maggio.

DATASCADENZA
Giovedì 2 maggio Attivazione della funzione di invio e modifica del modello 730/2019 precompilato
Martedì 7 maggio Domanda di ammissione all’elenco dei beneficiari del 5 per mille Irpef per ASD ed enti del volontariato
Giovedì 16 maggio Versamento IVA relativa al mese di aprile 2019
Giovedì 16 maggio Versamento contributi INPS sulle retribuzioni per il mese di aprile
Giovedì 16 maggio Versamento Irpef relativo alle ritenute alla fonte a titolo d’acconto effettuate dai sostituti d’imposta sui redditi di lavoro dipendente e assimilati corrisposti nel mese precedente
Giovedì 16 maggio Versamento della Tobin Tax
Giovedì 16 maggio Emissione fatture elettroniche con liquidazione IVA mensile e trimestrale
Lunedì 27 maggio Modello Intrastat mensile
Venerdì 31 maggio Esterompetro aprile 2019
Venerdì 31 maggio Definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti
Venerdì 31 maggio Definizione agevolata dei Processi Verbali di Constatazione
Venerdì 31 maggio Definizione agevolata delle irregolarità formali

Argomenti correlati:

Agenzia delle Entrate - Fattura