Quota 100 scuola, domanda dal 4 febbraio: scadenza, requisiti e istruzioni

Quota 100 scuola, domanda dal 4 febbraio: scadenza, requisiti e istruzioni

Scritto da Elena Greco il 4 febbraio 2019

Quota 100 scuola: domanda dal 4 febbraio per docenti e dipendenti del comparto scuola che intendono andare in pensione in anticipo da settembre 2019. Scadenza il 28 febbraio 2019, istruzioni e requisiti nella circolare MIUR del 1° febbraio.

Quota 100 scuola: i docenti e i dipendenti del comparto scuola che hanno raggiunto i 62 anni di età e hanno versato almeno 38 anni di contributi dal 4 febbraio possono fare domanda per andare in pensione, in anticipo, da settembre 2019. La scadenza per presentare la richiesta è il 28 febbraio 2019, istruzioni e requisiti nella circolare MIUR del 1° febbraio.

Per il personale del comparto scuola, ai fini dell’accesso al trattamento pensionistico, la cessazione dal servizio e del relativo trattamento economico ha effetto dalla data di inizio dell’anno scolastico e accademico, nel caso di prevista maturazione dei requisiti richiesti entro il 31 dicembre dell’anno di riferimento.

Ne deriva che, come previsto dal Decreto Quota 100, tutti coloro che, entro il 31 dicembre 2018, avranno compiuto 62 anni di età e avranno versato almeno 38 anni di contributi potranno decidere di andare in pensione anticipata a settembre 2019.

La circolare operativa indica le modalità per la presentazione della domanda di pensionamento che avviene in due momenti:

  • domanda al MIUR tramite POLIS: primo step;

verifica dei requisiti da parte dell’INPS

  • domanda all’INPS: secondo step.
Circolare MIUR 1° febbraio 2019
Scarica la Circolare MIUR 1° febbraio 2019 sul pensionamento con Quota 100.

Quota 100 scuola, domanda dal 4 febbraio tramite POLIS: primo step

Con la circolare del 1° febbraio 2019 il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha indicato le modalità e le istruzioni per presentare la domanda di pensionamento anticipato e per beneficiare di Quota 100.

Il personale che opera negli istituti scolastici, dirigenti, personale docente, educativo ed ATA ovvero personale amministrativo, tecnico e ausiliario di ruolo, può accedere al pensionamento da settembre 2019 presentando la domanda di cessazione on line a partire dal 4 fino al 28 febbraio 2019 esclusivamente tramite il sistema POLIS.

La piattaforma MIUR è dedicata proprio alle istanze online e permette di effettuare in modalità digitale la presentazione delle domande connesse ai principali procedimenti amministrativi. Gli interessati dovranno accedere alla piattaforma e utilizzare la funzione dedicata alle domande di cessazione.

Solo in alcuni casi è possibile presentare la richiesta in modalità cartacea:

  • personale in servizio all’estero;
  • personale delle province di Trento, Bolzano ed Aosta. In questo caso gli interessati dovranno presentare le domande in formato cartaceo direttamente alla sede scolastica di servizio/titolarità, che provvederà ad inoltrarle agli Uffici territoriali competenti.

Quota 100 scuola, domanda all’INPS: secondo step

L’accesso alla pensione con quota 100 per docenti e personale scolastico avviene in due fasi, come si legge nella circolare.

Dopo aver presentato domanda tramite POLIS, si dovrà attendere la verifica dell’INPS sui requisiti per accertare il diritto al trattamento pensionistico, che avviene sulla base dei dati presenti sul conto assicurativo individuale.

L’INPS, poi, comunica l’esito al MIUR entro il termine ultimo del 10 maggio 2019, che a sua volta procede con la comunicazione al personale.

Successivamente si può passare al passo alla richiesta di pensionamento all’INPS.

Nel documento si legge che è possibile procedere con la domanda all’istituto in tre modi:

  • sul portale INPS, dopo aver fatto l’accesso con le proprie credenziali e utilizzando i servizi disponibili nella sezione “Domanda Pensione, Ricostruzione, Domanda Pensione, Ricostituzione, Ratei, ECOCERT, APE Sociale e Beneficio precoci”. E seguendo il percorso NUOVA DOMANDA>Pensione di anzianità/vecchiaia> Pensione di anzianità/anticipata> Requisito quota 100;
  • tramite Contact Center Integrato (n. 803164);
  • in modalità telematica attraverso l’assistenza gratuita del Patronato.

In ogni caso, per poter poi chiedere all’INPS il pensionamento anticipato, docenti e personale scolastico dovranno rispettare la scadenza del 28 febbraio e presentare la domanda online tramite POLIS a partire dal 4 febbraio 2019.

Argomenti correlati:

Inps